L' Antimonio

L' Antimonio

Presente nella tavola periodica degli elementi con numero atomico 51, l'antimonio è un elemento chimico e viene indicato con il simbolo Sb (deriva dal latino 'stibium', ossia 'bastoncino').

Navigare Facile

Si tratta di un semimetallo che, nella sua forma allotropica stabile, presenta un aspetto metallico dal tipico colore bianco-azzurro; mentre, nelle forme instabili, presenta colorazioni che possono variare dal giallo al nero.

Con il termine semimetallo si indicano tutti quegli elementi che presentano caratteristiche intermedie tra i metalli ed i non metalli; l'antimonio possiede infatti l'aspetto di un metallo, ma non mostra lo stesso comportamento fisico e chimico.

Nella forma elementare, dal coloro bianco-azzurrognolo, l'antimonio sublima, ossia passa dallo stato solido direttamente a quello gassoso, a temperature relativamente basse; presenta, in oltre, una scarsa conducibilità elettrica e termica.

Food

Come anche le sue leghe, l'antimonio reagisce al raffreddamento espandendosi, mentre deve trovarsi nelle sua forma elementare per poter reagire con acidi ossidanti e con gli alogeni.

L'antimonio, benché sia presente in ben 100 diversi minerali, non è un elemento particolarmente abbondante e si trova più frequentemente in forma di solfuro (stabnite), più rare sono invece le occasioni in cui questo elemento si possa trovare allo stato nativo, ossia in forma di minerale puro.

Si è stimato che, nella crosta terrestre, l'antimonio sia presente in quantità comprese tra le 0,2 e le 0,5 parti per milione.

In quanto elemento calcofilo poi, si trova spesso accompagnato allo zolfo ed al tellurio, nonché ad alcuni metalli pesanti quali il piombo, l'argento ed il rame.